Maggior sicurezza nella preparazione e somministrazione del farmaco

Socio sanitario | Somministrazione del farmaco
APSP Santa Maria
Cles (TN)

L'esigenza del cliente

L’APSP S. Maria di Cles voleva mettere in sicurezza il processo di preparazione delle terapie: un momento critico e delicato, che richiedeva agli operatori un gran numero di ore e la massima concentrazione, durante il quale era facile commettere errori perché avveniva con continue interruzioni e in un ambiente disturbato.   

La nostra risposta

Lautomatizzazione dell’intera filiera del farmaco con CBA ha permesso all’APSP S. Maria di Cles di rendere sicuro l’intero processo di preparazione e somministrazione del farmaco. L’investimento sull’acquisto del macchinario è stato ricompensato economicamente dal minor numero di ore necessarie al processo. Il valore aggiunto che ne deriva è l’offerta di maggior sicurezza per gli ospiti e per il lavoro degli operatori. 

Nel processo delle terapie era richiesto un gran numero di verifiche perché potevano avvenire errori durante la preparazione e la somministrazione, l’automazione del processo ha dato la certezzche non si verificassero sbagli. 

L’introduzione della macchina ha comportato agli operatori un diverso processo operativo, subito però è diventata per loro uno strumento essenziale, di cui oggi non potrebbero fare a meno. Inoltre le ore, prima dedicate alla preparazione delle terapie, vengono adesso utilizzate per la cura degli utenti, migliorando quindi in generale l’assistenza agli ospiti. 

Perché abbiamo scelto CBA?

"L’investimento fatto, seppur inizialmente significativo, ha dato ottimi risultati. Il passaggio ulteriore dovrebbe essere quello di permettere un utilizzo a più strutture della macchina del farmaco perché la preparazione dei blister è molto veloce: per Cles, struttura che ha più di 140 ospiti, lavora due mattine a settimana. "

Luca Cattani,
Direttore
APSP Santa Maria

RSA, casa soggiorno e centro diurno

142 posti letto