20Settembre 2022

Nadia Tommasini

Esperta in management ed economia sanitaria

Eredità di una pandemia: l’attuale difficile equilibrio nella gestione delle Infezioni Correlate alle Pratiche Assistenziali (ICPA) tra strategie di prevenzione e responsabilità sanitaria

Area Sanitaria
Orario

Orario

10.00 - 12.00

Webinar

Modalità

Online webinar

Crediti ECM

Crediti ECM

2

Quando parliamo di Infezioni Correlate alle pratiche Assistenziali, stiamo in realtà affrontando il più delicato dei capitoli di gestione del rischio clinico, cioè quell’insieme di pratiche e di procedure atte a individuare le fonti di rischio per poterle ridurre, laddove non eliminabili, con il fine di aumentare la qualità delle cure e:

  • la sicurezza del paziente;
  • la sicurezza del personale;
  • le emergenze esterne;
  • la sicurezza degli ambienti e attrezzature;
  • la protezione dei professionisti e delle strutture dai rischi finanziari per i risarcimenti dovuti per danni alle persone.

Da queste definizioni, consegue che la gestione del rischio clinico, affinché sia efficace, deve analizzare tutte le aree in cui l’errore si può manifestare, affinché possa diventare gestione strategica di prevenzione e non di reazione alla responsabilità sanitaria delle organizzazioni e dei professionisti.

La gestione dell’epidemia CoViD-19 inoltre, ha posto al centro dell’attenzione la risposta clinico organizzativa delle strutture sanitarie e le azioni svolte dai vari soggetti interessati, che in condizioni sconosciute e di estremo stress, hanno inesorabilmente messo in luce l’inderogabile necessità di far evolvere i modelli di governo dei rischi, dei meccanismi di comunicazione come anche del coordinamento dei processi operativi, mettendo praticamente in discussione l’intera funzione di gestione del rischio sanitario.

Obiettivi

  • Identificare il significato del rischio sanitario
  • Individuare i livelli di responsabilità all’interno delle strutture sanitarie e socio-sanitarie
  • Analizzare gli obiettivi e attività per una gestione del rischio sanitario che possa realmente aumentare la qualità e la sicurezza delle cure per il paziente, gli operatori sanitari e le strutture sanitarie e socio-sanitarie

Contenuti

  • Analisi del contesto organizzativo
  • Il Piano Annuale della Gestione del Rischio Sanitario (PARS)
  • La gestione del rischio clinico e delle pratiche assistenziali
  • L’insegnamento dallo studio dei risarcimenti erogati
  • Descrizione della posizione assicurativa
  • La Matrice della Responsabilità Sanitaria
  • Obiettivi e attività per la gestione del Rischio Sanitario:

– Obiettivi per la Gestione del Risk Management

– Attività per la Gestione del Risk Management

– Obiettivi per la Gestione del Rischio Infettivo correlato alle pratiche Assistenziali

– Attività per la Gestione del Rischio Infettivo correlato alle pratiche Assistenziali

In caso di impossibilità a partecipare al corso, ti chiediamo di dare disdetta via email a formazione@cba.it almeno 48 ore prima dell’inizio della lezione, in caso contrario verrà emessa fattura.

Costo 40 Euro + IVA

Bonifico bancario vista fattura a favore di CBA Informatica

Per ulteriori informazioni

Contattaci al numero 0464 491600 interno #218 oppure per email formazione@cba.it

Iscriviti ora

Nadia Tommasini

Esperta in management ed economia sanitaria

Docente nei corsi di formazione nell’area del Management Sanitario per l’Ente di formazione “Centro Europeo di Studi Manageriali”.
Master di I livello “Economia e Management dei Servizi Sanitari” conseguito presso l’Università Tor Vergata di Roma.
Laureata in Scienze della Pubblica Amministrazione per i Servizi Sociali e Sanitari, ricopre da oltre vent’anni ruoli dirigenziali presso istituzioni sanitarie, socio-sanitarie e sociali private, progettando e realizzando nuovi modelli assistenziali.
Esperta di implementazione sistemi qualità ISO 9001, sistemi di gestione sicurezza sul lavoro, modelli organizzativi ex D.Lgs 231/2001 e modelli di sicurezza e tutela della privacy.